5x1000 - Aiutaci ad assistere e sostenere le famiglie in difficoltà indicando il codice fiscale 95045280104

Il prestito d'onore

IL PRESTITO D’ONORE

Il prestito d’onore è una misura, adottata dalla Regione Liguria dal 2004, che permette l’ottenimento di un prestito agevolato per sostenere quei cittadini e nuclei familiari residenti all’interno della Liguria, che si trovino in situazione di grave e temporanea difficoltà economica a seguito di carattere non ordinario.

La Regione Liguria al ricevimento della richiesta - come più avanti motivata - provvederà a trasmetterla alla Fondazione Santa Maria del Soccorso Onlus che provvederà alla valutazione del merito anche con un colloquio con il richiedente.

1. REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ DEI RICHIEDENTI

I destinatari dei prestiti sono costituiti dalle seguenti categorie di soggetti:

a) Famiglie monogenitoriali con figli a carico;

b) Famiglie con aumento del carico familiare, anche derivante da parto gemellare o dall'adozione di un figlio;

c) Famiglie in fase di insediamento in nuova abitazione, relativamente all'anticipo dell'affitto e all'acquisto del primo arredo;

d) Famiglie in cui un componente presenta condizioni di disabilità;

e) Famiglie in cui uno dei componenti si trova in stato di invalidità accertato,

f) Donne che intraprendono un percorso di uscita dalla violenza;

g) Altri casi, meritevoli di attenzione (per esempio giovani coppie o genitori separati), con gravi problemi economici.

Per poter ottenere i prestiti il richiedente dovrà essere in possesso, alla data di presentazione della domanda dei seguenti requisiti:

1)     residenza anagrafica in uno dei Comuni della Regione Liguria;

2)     avere raggiunto la maggiore età;

3)     avere una Dichiarazione di ISEE ORDINARIO uguale o inferiore a: 25.000,00 Euro per i nuclei familiari con o senza tigli a carico e 20.000,00 Euro per i singoli;

4)     avere una situazione finanziaria tale da permettere una ragionevole capacità di rimborso;

5)     non aver una situazione debitoria con gli Istituti di Credito che evidenzi l’assoluta incapacità di rimborso del prestito;

6)     non godere di altre agevolazioni della stessa natura erogate da soggetti pubblici e/o privati, latte salve le agevolazioni di carattere fiscale;

7)     non aver avuto protesti, procedimenti per remissioni assegni a vuoto o altre gravi pendenze giudiziarie.

2. IMPORTO E GARANZIE

L’importo del prestito è compreso tra un minimo di 3.000 euro ad un massimo di 10.000 euro, in funzione delle necessità e delle capacità di rimborso dei richiedenti.

L’agevolazione consiste in una garanzia regionale sino al 100% del prestito, che può essere restituito in un massimo di 60 rate (5 anni).

Gli interessi ad un tasso agevolato, sono a totale carico per le prime 36 rate da Regione Liguria e saranno rimborsate con cadenza annuale posticipata, tramite bonifico bancario, subordinato al pagamento delle rate.

I Richiedenti possono scegliere tra due diverse opzioni:

·       forma breve, con restituzione in 36 rate mensili del solo capitale, giacché il tasso di interesse viene coperto interamente dalla Regione;

·       forma estesa, fino ad un massimo di 60 rate mensili, ove le prime 36, come per la forma breve prevedono la restituzione del tasso di interesse da parte della Regione e per le rimanenti invece gli interessi saranno a carico del richiedente.

3. BANCHE CONVENZIONATE

La banca convenzionata è attualmente la Banca Carige.

La Banca esamina la richiesta di finanziamento ricevuta dalla Regione e - a suo insindacabile giudizio in ordine all’affidabilità del richiedente - delibera la concessione del prestito.
L’accordo prevede che gli interessi - per i prestiti con durata superiore a 36 mesi - siano calcolati in base ad un tasso fisso commisurato all’EURIRS di periodo di durata pari a quella del finanziamento più spread al 2,5%.

4. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Domanda di ammissione da scaricare:

Versione PDF

Versione WORD

Oppure potete scaricarla dal sito della Regione Liguria o da quello di Filse

Questa invece la lista dei documenti da allegare:

a)     Fotocopia del documento d’identità valido

b)     Attestazione Isee ordinario in corso di validità

c)     Autocertificazione sulle motivazioni della richiesta

d)     Informativa al trattamento dei dati personali (scaricare qui)

La domanda debitamente compilata e corredata di tutta la documentazione suddetta – in stampe solo FRONTE e non fronte/retro – deve essere inviata a mezzo di raccomandata A/R al seguente indirizzo:

Regione Liguria
Dipartimento Salute e Servizi Sociali
Settore Politiche Sociali, Terzo Settore, Immigrazione, Pari Opportunità
via Fieschi 17 - 16121 Genova